Archivi mensili luglio 2015

Ant-Man e i pro e contro della miniaturizzazione umana

L’idea di ridurre un essere umano a dimensioni microscopiche è un vecchio pallino della fantascienza. I più anziani ricorderannoViaggio allucinante, film del 1966 in cui un gruppo di scienziati viene miniaturizzato e iniettato, a bordo di un sottomarino anch’esso minuscolo, nel sistema venoso di un altro scienziato. Di una decina di anni prima era il romanzo Tre millimetri al giorno, capolavoro di Richard Matheson (ne fu tratto nel 1957 il filmRadiazioni BX: distruzione uomo) in cui viene raccontato il graduale rimpicciolimento del protagonista e le sue conseguenze. Negli stessi anni la Marvel inventa il suo eroe Ant-Man, l’uomo-formica di cui esce in agosto la versione cinematografica.

ant_man_art_a_l

Ma come si fa a miniaturizzare un organismo vivente? Il trucco potrebbe essere lo stesso applic...

Leggi altro